KPI

Monitora, interpreta e ottimizza con i KPI

51 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 51 Reddit 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email -- Filament.io 51 Flares ×

L’importanza degli obiettivi all’interno di una strategia di Comunicazione e Marketing è spesso protagonista dei portali e dei blog del nostro settore, ma, nonostante si tratti senza alcun dubbio di un tema fondamentale per il nostro lavoro, non vogliamo riproportelo in quest’articolo.

Oggi sul Blog Makkie vorremmo invece parlare di KPI (Key Performance Indicators), concentrandoci quindi sulla fase che segue la definizione degli obiettivi ma che, in un certo senso, la precede anche.
Ok, cerchiamo di fare chiarezza su quanto appena affermato, per capire meglio cosa siano i KPI e perché siano fondamentali nella definizione di un progetto di Comunicazione e Marketing efficace.

KPI: chi sono e cosa vogliono

Mettendo per un attimo in secondo piano la passione per gli anglicismi che contraddistingue i Marketers (e non solo) italiani, gli indicatori di prestazione sono metriche che misurano l’andamento del progetto e monitorano le varie tappe del percorso che portano alla meta finale, il raggiungimento degli obiettivi strategici e operativi di Comunicazione e Marketing.

Per loro stessa natura quindi, i KPI devono essere quantificabili e misurabili: soltanto un monitoraggio preciso di ogni step potrà infatti decretare lo stato di salute di un piano di Comunicazione e Marketing.

Dato che siamo Marketers e, come abbiamo detto sopra, ci piacciono un sacco gli acronimi inglesi, ricordiamo che il tanto famigerato ROI (Return On Investment) rappresenta un obiettivo delle iniziative di Comunicazione e Marketing portate avanti in modo strategico e tattico, le quali diventano i nostri indicatori di prestazione.

Qualche esempio di KPI

Ma adesso passiamo ad esempi pratici che possano rendere più esplicito il concetto e la funzione dei KPI: mettiamo che la tua azienda abbia come obiettivo ricevere un maggior numero di iscrizioni alla newsletter.

Come verrà raggiunto l’obiettivo? Attraverso diverse fasi operative di Comunicazione e Marketing, misurate attraverso metriche che diventeranno i nostri KPI, come ad esempio la registrazione delle persone che compilano il form per l’iscrizione all’interno della Landing Page creata ad hoc per questo obiettivo.

Facciamo un altro esempio utilizzando uno degli obiettivi più cari alle aziende e alle agenzie, che ci auguriamo venga raggiunto dalle attività di Comunicazione e Marketing: vendere più prodotti/servizi.

La connessione tra questo obiettivo e il suo effettivo raggiungimento non è semplice e diretta, ma per questo argomento dovremmo scrivere un altro articolo…O magari un bel libro! :)

In questa sede, soffermiamoci sull’iter che ci porta al raggiungimento dell’obiettivo: i KPI, in questo caso, saranno rappresentati da tutti gli step intermedi che conducono all’acquisto, che, nel caso di un e-commerce potrebbero essere il numero di carrelli abbandonati, le pagine di prodotto maggiormente visitate, il valore della frequenza di rimbalzo che ci indica quanti abbandonano il nostro sito, il numero di visite a queste pagine causate da campagne ppc su Google AdWords o sui social.

Quelli che abbiamo inserito sono soltanto alcuni dei KPI che potremmo prendere in considerazione e monitorare per fare il punto sullo svolgimento di un progetto: ogni caso specifico ha, naturalmente, indicatori di prestazione differenti, in base all’obiettivo finale che si desidera raggiungere.

Oltre i numeri: l’interpretazione alla base del miglioramento

Un aspetto che non possiamo trascurare quando parliamo di KPI è la centralità della lettura dei dati: i numeri da soli non bastano per capire come modificare il piano strategico e operativo, ottimizzando quanto non stia performando al meglio.

Per fare questo occorre un’interpretazione approfondita e dettagliata delle metriche restituite dai software che ci procurano i dati, primi tra tutti quelli di Google, operazione che può essere sviluppata soltanto da menti umane e, aggiungiamo noi, competenti.

Pertanto, le metriche non possono comunicarci molto sull’andamento di un progetto se non abbiamo prima interpretato strategicamente i dati alla luce degli obiettivi prefissati e delle azioni integrate all’interno del piano di Comunicazione e Marketing.

Abbiamo concluso questo nostro focus sui KPI ponendo l’accento sull’elemento che, in quanto professionisti della Comunicazione e del Marketing, ci sta maggiormente a cuore: la visione strategica completa che deriva dall’analisi e dall’interpretazione degli indicatori di prestazione è ciò che determina i cambi di rotta e, di conseguenza, il successo o l’insuccesso del progetto.

Adesso che hai letto il nostro articolo sui KPI, hai qualcosa da aggiungere o che magari ci vorresti chiedere? Contattaci!

La famiglia Makkie è sempre qui! :)

Category: Web Marketing

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Article by: Noi

Noi: Makkie.