amazon_news_Makkie

Italiana, la rivoluzione di Amazon non è più lontana

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Reddit 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

Ma ciao! :) Vi sentite pronti per leggere il nuovo articolo del Blog Makkie? Oggi qui si parla di Amazon e in particolare di due novità che riguardano il colosso delle vendite online.

Ammettiamolo: oggi chi di noi potrebbe farne a meno?

Certo, è doveroso premettere che l’acquisto online e in particolare su marketplace non è un’operazione con la stessa valenza per tutti: per alcuni di noi è diventato un’abitudine, un benefit al quale non abbiamo nessuna voglia di rinunciare, mentre per altri non rappresenta un comportamento così diffuso, ma che si adotta ogni tanto, in determinate circostanze, oppure riservato a specifiche categorie merceologiche.

Le variabili sono tante, anche se i dati in merito, per quanto riguarda il nostro Paese, sono sempre più eloquenti e a tal proposito ti suggeriamo di leggere, o ri-leggere, qui

Noi in questo articolo ci soffermiamo su due novità Amazon – centriche di non poco conto… Anzi, forse sarebbe meglio definirle “rivoluzionarie”.
D’altra parte, la piattaforma in esame è rivoluzionaria nella sua stessa essenza e lo è stata fin dalla sua nascita.

Bene, non indugiamo ulteriormente!

Wardrobe, il camerino a domicilio

La prima new entry Amazon per il mercato italiano la vogliamo dedicare a chi appartiene alla categoria degli utilizzatori seriali di questo negozio digitale per quanto riguarda l’acquisto di abbigliamento/accessori… Come molti di noi. :D

Sì, ammettiamo di sentirci coinvolti in prima persona: dovete sapere che qualcuno (qualcuna?) qui in Makkie ha avuto un moto di estasi quando ne è venuto/a a conoscenza. :)

Non faremo nomi, ma vi assicuriamo che qualcuno è in serissimo pericolo, ora che è arrivato in Italia Wardrobe: si tratta della possibilità di farsi spedire gratuitamente dai 3 agli 8 capi d’abbigliamento e accessori  (oltre 1 milione di articoli disponibili sulle categorie uomo, donna e bambino), per provarli senza alcuna spesa preventiva.

E nel caso in cui gli articoli ordinati non vestano bene, non piacciano o altro, sarà estremamente semplice restituirli: basterà inserirli all’interno dell’apposita “return box” e posizionarli fuori dalla porta.

Sì, avete capito bene: non sarà necessario essere presenti quando passerà il corriere per ritirarli!
Vediamo insieme il video di presentazione del servizio per avere una panoramica completa su Wardrobe:

Niente più procedure di reso gratuito, quindi, perlomeno sugli articoli che mostrano il contrassegno “Wardrobe”, per un’esperienza di acquisto sempre più in linea con quella dei punti vendita fisici, uno shopping sempre più vicino alle esigenze degli utenti.

Nessuna “scocciatura” in più rispetto ad un giro tra i negozi del centro, sia esso storico o commerciale, ma soltanto importanti ed evidenti vantaggi, come il risparmio di tempo e, spesso, di denaro.

Tirando le somme, quindi, guai in vista per tutti: chi non resisteva prima ora è ufficialmente nei guai e chi resisteva prima, ora sarà tentato di cadere in tentazione. Siete d’accordo con noi?

Amazon Business: gli acquisti aziendali diventano smart

Ora accendiamo i riflettori sull’altro nuovo servizio Amazon approdato da poco anche in Italia, rivolto non agli online shopping addicted come il precedente, ma alle aziende e partite iva: Amazon Business… Eh sì, anche questo ci tocca da vicino! :)

Perché? Perché grazie a questa novità, risparmiare tempo e denaro non è più un’esclusiva dei privati: adesso anche le imprese possono organizzare i loro acquisti e portarli a termine con un click, accedendo ad un account dedicato, avendo a disposizione una gamma di oltre 250 milioni di prodotti per l’ufficio.
Alcune esempi? Computer portatili e stampanti, attrezzature industriali, forniture per ufficio, articoli per la pulizia, prodotti per ristoranti, scuole e università.

Vi starete chiedendo se tutte le realtà commerciali o a partita iva possano usufruire del servizio, indipendentemente dalle dimensioni. Beh, fortunatamente la risposta è sì: nessun vincolo, nemmeno per università, istituzioni e organizzazioni no-profit.

Ma c’è di più: questo innovativo sistema di approvvigionamento smart e digital permette di beneficiare di vantaggi quali la creazione di un account aziendale multi-utente, la tracciabilità e il monitoraggio dei costi, la possibilità di definire un limite di spesa e la fatturazione dell’Iva.

… Dici niente! 

Sottolineiamo anche che, con Amazon Business, i venditori terzi saranno facilitati nelle vendite in tutta Europa, dando così un bella accelerazione alle esportazioni.

Le possibilità, anche per loro, non si esauriscono qui: potranno automatizzare la generazione delle fatture e proporre promozioni specifiche per i clienti aziendali, basate per esempio sulla quantità di prodotti acquistati.

Infine, alle piccole aziende viene data la possibilità di immagazzinare i propri prodotti nei centri di distribuzione Amazon in Europa, senza doversi inoltre preoccupare della spedizione e dell’assistenza al cliente. Sarà il team Amazon a farlo per loro.

Che siate cliccatori seriali di carrelli Amazon, aziende con uffici acquisti sommersi da mille impegni da gestire ogni giorno, freelance o organizzazioni, Amazon oggi vuole essere ancora più vicino a voi rispetto a ieri.

L’ascesa di Amazon non si ferma

Concludiamo quindi con una constatazione: il marketplace più utilizzato al mondo non ne sbaglia una.

Voi cosa ne pensate di questi nuovi strumenti? Vi aiuteranno nella vostra quotidianità?
Probabilmente in Agenzia dovremo trattenerci dalle prove compulsive di outfit ordinati su Wardrobe… O forse no, tanto poi si restituisce e paghiamo solo quello che vogliamo tenere! :D

Per vestire la vostra azienda con una Comunicazione e un Marketing efficace però chiamate noi, non Amazon… Siamo sempre qui pronti a rispondervi!

Category: ECOMMERCE

Article by: Noi

Noi: Makkie.