facebook__F8_futuro_novità

Il futuro di Facebook: virtuale, immersivo, coinvolgente.

22 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 2 LinkedIn 20 Reddit 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email -- Filament.io 22 Flares ×

Realtà virtuale ed intelligenza artificiale: saranno questi i protagonisti assoluti dell’ecosistema Facebook nei prossimi anni.
Come facciamo a esserne così sicuri? Perché lo stesso Mark Zuckerberg le ha presentate come novità in fase di test durante l’ultimo F8, evento dedicato agli sviluppatori e alle imprese di tutto il mondo per definire i trend e le novità della tecnologia Facebook.

Ma andiamo per ordine e vediamo insieme ciò che è emerso dall’incontro tenutosi in California il mese scorso e facciamo qualche considerazione in merito. :)

Ok, partiamo!

Mark lo dice forte e chiaro: community first

“Fino ad oggi l’obiettivo di Facebook è stato quello di connettere parenti e amici. Da ora in poi ci focalizzeremo sul costruire una community.”

Questa la dichiarazione del creatore del social blu durante la conferenza F8: da qui nascono tutti gli sforzi del suo team verso la realtà aumentata e l’intelligenza artificiale, che vengono considerati come strumenti per incrementare il senso di appartenenza all’interno del social. Che l’obiettivo del re dei social fosse quello di mantenere gli utenti il più possibile all’interno della piattaforma era già evidente da tempo, ma per capire come e attraverso quali elementi l’F8 è stato illuminante.

Camera Effects Platform: creatività virtuale

Accedere a contenuti virtuali da Facebook sarà estremamente semplice: basterà utilizzare la fotocamera del nostro smartphone e potremo creare molteplici effetti che andranno da cornici ad effetti interattivi e maschere. Tutto questo, naturalmente, sfruttando la tecnologia della realtà aumentata.

Camera_effects_platform_facebook

Facebook Spaces: i tanti mondi dell’Oculus

Ti ricordi Second Life? Ecco, il sovrano dei social network ha in cantiere qualcosa di molto simile: con l’utilizzo dell’Oculus Rift, potremo divertirci in un ambiente virtuale all’interno del social stesso e interagire con i nostri amici.
Il video che Facebook ha realizzato per il lancio di Spaces crediamo sia più esplicativo di qualsiasi descrizione:

Un pennarello virtuale ci permetterà di esprimere liberamente la nostra fantasia e per entrare all’interno di questo mondo sarà sufficiente rispondere ad una chiamata da Messenger. Strabiliante, vero?

Facebook Spaces per ora è in fase beta e si prospetta come la novità più controversa del mondo social, perché, per sua stessa natura, porta con sé diverse problematiche di tipo etico-sociale.

Staremo a vedere cosa accadrà, ma certamente quello che farà la differenza sarà l’utilizzo dello strumento, che rimane sempre a discrezione di ciascuno di noi.

La galassia Messenger, sempre più centrale

All’interno dell’ecosistema Facebook c’è una galassia che sta diventando sempre più importante: Messenger ha da poco superato 1,2 miliardi di utenti attivi e tra brand e consumatori si raggiungono più di 2 miliardi di messaggi al mese.

Mark non poteva certamente trascurarlo: per questo arriva M, assistente virtuale creato con l’intelligenza artificiale, che analizzando la conversazione, sarà in grado di fornire suggerimenti.

Inoltre, i developers di Facebook vogliono realizzare anche game bot ed estensioni che ci permetteranno di accedere a contenuti senza uscire da Messenger… E tra questi contenuti ci sarà anche Spotify!

Ma non è finita qui: verrà introdotta anche la nuova funzionalità “discovery”, che ci aiuterà a trovare i bot di cui abbiamo bisogno in quel momento direttamente da Messenger e un bot store ci presenterà i bot più trendy e quelli più scaricati, con la possibilità di scovarne altri utilizzando una barra di ricerca.

Facebook Analytics per ottimizzare la customer journey

Il team Zuckerberg avrebbe mai potuto dimenticare nuove features per gli Insights? Assolutamente no: presto avremo a disposizione metriche ancora più precise su coinvolgimento ed acquisto, supportando anche il monitoraggio delle conversioni offline e aiutando i brand a studiare e ottimizzare la customer journey.

Dopo aver analizzato le principali novità del social più utilizzato al mondo, è ancora più chiaro l’intento già da tempo dichiarato da Mark: far rimanere il più possibile l’utente all’interno del social per fare molteplici tipologie di azioni.

Come abbiamo visto, gli strumenti che ci permetteranno di farlo sono davvero tanti: non ci resta che aspettare! E chissà che tutte queste possibilità non rappresentino anche nuove opportunità di business per i brand…

Ci siamo dimenticati qualcosa? Siamo qui pronti ad ascoltarti! :)

Category: FacebookSocial Media

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Article by: Noi

Noi: Makkie.