food-social

FOOD E SOCIAL NETWORK: QUALI SONO GLI INGREDIENTI PER LA RICETTA PERFETTA?

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Reddit 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

La fame che ti sta logorando lo stomaco. Il profumo di forno a legna, pomodoro e basilico che ti stuzzica ancora di più l’appetito. Una pizza calda fumante davanti a te. Un’ottima compagnia. Ci sono tutti i giusti presupposti per gustarti finalmente una meritata pizza!

Ma…fermi tutti! Non puoi iniziare a mangiare, devi prima scattare una bella foto artistica da postare su Instagram e Facebook!

Quanti di voi si sono trovati spesso in questa situazione e non hanno resistito ad uno scatto prima di dedicarsi completamente alle prelibatezze che si hanno davanti?

Sicuramente i social food addicted sono veramente tanti, più di quanti possiamo immaginare tanto che si arrivano a contare, a livello globale, più di 85.000.000 foto postate sui social network con il super gettonato #foodporn.

Il food, tema caro a circa 7 miliardi di persone, è diventato uno dei topic più importanti fra quelli trattati dagli utenti dei social network: il binomio tra cibo e web, e cibo e social network è ogni giorno più forte e la voglia di condivisione gioca un ruolo fondamentale.

pizza-phone-2-620x414

Si tratta di una vera e propria mania di fotografare il cibo e postarlo in diretta sui social network tanto che si parla di una nuova tendenza social-alimentare che non sfocia solo sul web, sui social o sui blog, ma anche in televisione attraverso famose trasmissioni televisive come Masterchef o Bake Off.

Nascono anche nuove figure professionali come ad esempio i food blogger che possono diventare veri e propri influencer e obiettivo di molti brand. La maggior parte dei consumatori, infatti, preferisce siti e blog di cucina alle riviste specializzate, oppure ancora meglio se si tratta di video tutorial.

In questo caso è impossibile non far riferimento a Tasty, la pagina Facebook che con i suoi 41.463.730 fan ha letteralmente conquistato gli amanti del food, soprattutto i principianti. Il successo di questa pagina deriva del modo in cui vengono raccontate le ricette. Si tratta di mini video caratterizzati da un montaggio rapido e veloce, che rende più accattivante il risultato finale. In pochi secondi vengono mostrati gli step fondamentali della preparazione del piatto accompagnati da grafiche divertenti che indicano ingredienti e quantità. I piatti sembrano semplici e alla portata di tutti tanto da trasmettere curiosità e voglia di iniziare a cucinare.

Dunque cibo e social network risultano essere un’accoppiata perfetta. Per quale motivo?

  • L’importanza delle immagini: se usate coerentemente e in linea con la strategia comunicativa, le immagini e i video hanno un grande appeal nei confronti del pubblico. I contenuti visuali sono più immediati di quelli testuali, sono più affidabili e coinvolgenti. Instagram è sicuramente il social network ad hoc per il visual marketing.
  • Gli utenti creano i contenuti: raccontare una storia attraverso le immagini è uno dei segreti per usare bene i social network ed è ancora più facile se questa storia la facciamo raccontare agli altri.
  • Opportunità per i brand: il digital e i social offrono vantaggi fantastici per fare branding, per coinvolgere direttamente i consumatori accorciando le distanze con una comunicazione diretta e personalizzata. Basti pensare al colosso Coca Cola che con la campagna #daiunbacio ha pensato a una strategia vincente in grado di coinvolgere il consumatore a 360 gradi, aumentare la brand awareness e la fedeltà dei clienti. Quante foto della classica bottiglia di Coca Cola con i nomi abbiamo visto postate sui social network?
  • Il must è la condivisione: si va a creare una rete di utenti che condividono tra loro gli stessi interessi legati al mondo culinario. Un vero network di consumatori e di appassionati che si scambiamo pareri e opinioni riguardo il mondo del food.
  • Visibilità per locali, ristoranti, bar e pizzerie: grazie agli strumenti dei social network come hastag, geolocalizzazione, condivisione e tag hanno la possibilità di farsi conoscere e di conseguenza aumentare il proprio business. E’ importante quindi valorizzare la creatività e la qualità dei piatti per far sì che i clienti fotografino e condividano i piatti.
  • Possibilità di creare strategie di Digital Food Marketing: il Food Marketing di successo è quello che crea il giusto contatto con il pubblico, attraverso una scelta ben calibrata dei video, delle immagini, delle parole, attraverso la storia che c’è dietro la produzione, la lavorazione, la ricetta, si può intercettare clienti ovunque essi siano. In una strategia di Food Marketing i social devono essere i protagonisti: Facebook, Pinterest e Instagram, proprio perché il racconto visuale, il visual marketing, produce l’impatto più forte sulle persone.

La ‘socialità’ del cibo però non si ferma alla semplice fotografia del piatto che siamo pronti ad assaporare, ma anche al luogo in cui ci troviamo. Basti pensare alle recensioni su Tripadvisor. Quanti di voi prima di prenotare un ristorante hanno consultato Tripadvisor per verificare quante stelle hanno attribuito gli utenti a quel locale? Abbiamo sempre bisogno di un riscontro e di sentirci rassicurati per aver scelto quel tipo di ristorante piuttosto che un altro e tutto ciò non sarebbe possibile senza condivisione e partecipazione degli utenti.

È constatato quindi che il food è il trend del momento, è la nuova moda che fa impazzire i social food addicted. E se il nero nel fashion è sempre popolare, possiamo veramente affermarlo ad alta voce: “Food is the new black”!

Category: FacebookInstagramPinterestSocial Media

Tags:

2 comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Article by: Noi

Noi: Makkie.