domanda_esplicita_domanda_latente_Makkie

Domandarsi come domanda il target (senza super powers)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Reddit 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

Nel Marketing farsi molteplici domande e ricercare le risposte è fondamentale: chi, come noi, lavora in questo settore, è abituato a farsene davvero moltissime, ogni giorno… Ci dovete credere. :)

Tra le domande che ci poniamo sempre in fase strategica e di cui discutiamo con i clienti, ce n’è una che vorremmo approfondire insieme a voi in questo articolo, poiché la risposta rappresenta un elemento decisivo nella scelta del canale di Digital Marketing sul quale puntare per ottenere risultati.

Se vi state chiedendo di cosa si tratta, secondo noi vi state facendo la domanda giusta. Ok, potrebbe essere nel nostro interesse incuriosirvi… E farvi continuare la lettura.
Ne siamo diabolicamente consapevoli! :) Pronti a seguirci?

L’importanza di chiedersi cosa si chiedono

Le esigenze delle aziende che collaborano con noi per il loro piano di Comunicazione e Marketing sono differenti, ma è sempre fondamentale analizzare come il target di riferimento cerca il brand e come si informa su di esso per definire gli strumenti che comporranno tale piano strategico e tattico.

In altre parole, ci facciamo e facciamo al cliente una domanda:
“è più probabile che i potenziali acquirenti ti cerchino attraverso ricerca composta da parole chiave su Google oppure che in pochi ti cerchino consapevolmente ma, se ti incontrassero sui social o tra le varie newsletter all’interno dell’account di posta, si fermerebbero e ti saluterebbero volentieri, dando un’occhiata a ciò che puoi fare per loro?”

La risposta determina la differenza tra domanda latente e domanda consapevole, ossia tra due comportamenti diversi che gli utenti possono mettere in atto sulle diverse piattaforme online.
Vediamo insieme in cosa consiste questa differenziazione.

Domanda consapevole

La domanda consapevole è posta da utenti che conoscono le loro necessità e che sono alla ricerca della soluzione per soddisfarle: potrebbero non conoscere il vostro brand e/o non averci mai a avuto a che fare, ma potreste essere voi la loro soluzione.

Gli strumenti di Marketing Online che per eccellenza intercettano questa fetta di target sono relativi al posizionamento organico e a pagamento sui motori di ricerca: stiamo parlando di SEO (Search Engine Optimization) e SEM (Search Engine Marketing).

Detta in altro modo, il potenziale cliente sta cercando una crema viso su Google e, pensate un po’, spuntate voi con il vostro sito di cosmesi in cima alla pagina dei risultati. 

Domanda latente

La domanda latente, invece, è quella di chi non è alla ricerca dei prodotti/servizi che potete offrire, ma ha dimostrato interesse in qualche modo verso il vostro mondo, anche solo cliccando il famoso “mi piace” alla vostra Fan Page e/o a quella di vostri concorrenti.

Il modo migliore per arrivare a queste persone, quindi, sarà sottoporgli contenuti d’interesse che, nel tempo, possano trasformare la domanda latente in domanda consapevole.
E poi, se son rose fioriranno e se son lead profilati… Convertiranno. :)

Anche in questo caso ci saranno canali digital che faranno leva proprio sulla domanda latente come i social media, che con i loro strumenti di advertising (Facebook/Instagram ADS, LinkedIn ADS), permettono di raggiungere chi potrebbe essere coinvolto dai nostri contenuti.

Anche se esplicitamente non ci sta cercando, noi sappiamo che in futuro potrebbe farlo e questo non perché abbiamo i super poteri (sigh!), ma perché ha lasciato indizi dei propri interessi all’interno dei loro social network e la forza di queste piattaforme di advertising è proprio la profondità di targetizzazione che permettono di applicare.

Non solo i social media agiscono in modo efficace sulla domanda latente, pensiamo anche a strumenti di Content Marketing come i Blog aziendali, Direct Marketing e Network Advertising su portali di settore: la scelta del mezzo sul quale veicolare il messaggio che vada a stimolare la domanda latente si deciderà in base agli obiettivi dichiarati in fase di brief.

E poi… Bisogna saper rispondere!

Se ci avete letti fino a qui, avete visto quanto sia importante scegliere i canali per agire sulle leve più efficaci nel target di riferimento, ma vorremmo salutarvi ricordandovi che, al fine di investire su attività di Marketing Digitale capaci di centrare l’obiettivo, è forse ancor più importante essere certi di poter contare su uno staff che crei, monitori e ottimizzi con professionalità le campagne su di essi.

Noi ci siamo, lo sapete vero? :)

Category: STRATEGY

Article by: Noi

Noi: Makkie.