brand_positioning

Brand positioning: quando prendere una posizione è indispensabile

26 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 26 Reddit 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email -- Filament.io 26 Flares ×

Diciamolo, ci sono domande che un’azienda, in quanto rappresentante di un brand, non può evitare, domande alle quali è di primaria importanza fornire una risposta efficace.

Ok, basta suspance e veniamo al sodo: chiederti come vuoi essere percepito dal tuo target di riferimento, quali concetti, idee e valori vuoi trasmettergli è fondamentale per il posizionamento del tuo marchio, creando una brand identity che sia coerente con la brand image.

In altre parole, si tratta di domande necessarie per riuscire a comunicare in modo efficace l’essenza della tua marca, per far sì che corrisponda alla percezione che gli altri hanno di essa.

Il brand positioning è senza alcun dubbio un argomento estremamente ampio, motivo per cui con questo articolo del blog Makkie non vogliamo raccontarti ogni aspetto, strumento e dettaglio relativo al mondo del posizionamento di marca (brand identity, brand image, brand equity, prisma di Kapferer, piramide di Maslow ecc).

Ci piacerebbe, invece, intraprendere un breve excursus all’interno delle premesse necessarie ad un brand positioning efficace e dei codici connotativi di un marchio, che ne rappresentano le fondamenta.

Ti va di seguirci? ;)

Presenta al tuo target un brand rilevante, unico e credibile

Per posizionare al meglio il tuo Brand nella mente dei potenziali consumatori e di quelli acquisiti, devi fare leva su tre aspetti principali: rilevanza, unicità e credibilità.

La rilevanza di una marca non è altro che la sua utilità per il potenziale consumatore: se il target non la percepirà come realmente utile, non verrà presa in considerazione. Ecco perché il Content Marketing diventa centrale per attrarre utenti in target: i contenuti di valore catalizzano l’interesse del pubblico, lo fanno entrare in contatto col tuo brand, convertono i lettori/follower in clienti e, infine, li fidelizzano.

Per differenziazione di una marca s’intende la sua unicità rispetto alla concorrenza: il tuo brand deve avere caratteristiche peculiari che i potenziali consumatori non possono trovare nei tuoi competitors. Soltanto così potrai affermarti come marca unica sul mercato.

Credibilità e accessibilità, in conclusione, rappresentano la capacità di offrire promesse in grado di essere percepite come solide e attendibili dal target di riferimento, per ottenere la sua fiducia e lealtà.

Per centrare gli obiettivi che abbiamo esposto, dovrai curare ogni elemento del tuo brand, partendo dalla base, o meglio, dall’essenza.

I codici connotativi del marchio: la sinergia perfetta per il brand positioning

Gli elementi che compongono un brand sono molteplici e ognuno ha la sua funzione specifica, che si rivela nella collaborazione con gli altri, creando una sinergia che gli permetta di essere efficace, ossia possedere una forte e solida brand identity capace di rispecchiarsi nella brand image.

Vediamo quindi insieme gli ingredienti necessari per la tua ricetta di brand positioning:

  • CONCEPT: l’idea alla base del posizionamento di marca, la rappresentazione dei suoi valori e della sua personalità.
  • NAMING: la creazione di un nome unico, distintivo e facilmente memorizzabile del tuo brand.
  • PAYOFF: il testo che accompagna il marchio, completando l’identità di marca con un valore aggiunto che cattura l’essenza del brand.
  • LOGOTIPO: veste grafica del naming, composta da font, colore e spaziatura. Anche questo aspetto trasmetterà caratteristiche peculiari del brand al target di riferimento.
  • COLORE: elemento molto rilevante per il posizionamento del brand, poiché ogni colore trasmette tratti emotivi e psicologici differenti, che diventano poi caratteristiche del brand nella mente dei consumatori.
  • SIMBOLO: questo codice connotativo si definisce efficacemente pensando a due esempi celebri come Apple e Nike, che ne hanno fatto un tratto distintivo preponderante.
  • FONT: carattere tipografico che contraddistingue il brand e lo accompagna sempre.

Ogni singolo codice connotativo rende il posizionamento di marca coerente con la sua identità, perché ne definisce i valori, le associazioni mentali, i concetti e le emozioni che suscita. É questa la grande forza intrinseca degli elementi che abbiamo voluto esaminare con voi in questo articolo, per evidenziare la rilevanza del posizionamento di marca per i brand.

Bonus: Archetypal Branding

Prima di congedarci, vorremmo parlarti dell’Archetypal Branding, un valido strumento di Marketing che in Makkie utilizziamo proprio per delineare la personalità dei brand dei nostri clienti, che riconosce in ogni Brand le sue caratteristiche principali riconducendole a quelle individuate in ogni archetipo dal celebre psicologo Carl Jung. Se, come noi, sei curioso di natura e vuoi saperne di più, approfondiamo!

E ricorda che se hai dubbi o domande da porci sul Brand Positioning, siamo sempre a disposizione!

PS: Quest’anno ci siamo divertiti ad utilizzare gli archetipi di Jung per definire le personalità di ogni membro del team Makkie…Scopri di più seguendo la nostra Fan Page Facebook! :)

Category: Web Marketing

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Article by: Noi

Noi: Makkie.